Vai a: COPERTINA, POLITICA.

Difendere l'ambiente
e gli animali, vuol dire
scrivere i primi articoli
di un nuovo trattato di pace
tra gli uomini e la Terra.

Attività

BRAMBILLA: “IL COMUNE DI GIULIANOVA DICA SI’ ALLA RIAPERTURA DELLA SPIAGGIA PER CANI” IL 29 LUGLIO IL CONSIGLIO COMUNALE DECIDERA’ SULLE SORTI DI UNICA BEACH

Pubblicata il 25 luglio 2013

“Il Comune garantisca la possibilità di andare in spiaggia anche a cittadini e turisti accompagnati dal loro cane.” E’ l’appello che l’on. Michela Vittoria Brambilla, ex ministro del Turismo e presidente della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, rivolge al consiglio comunale di Giulianova (TE), chiamato a decidere le sorti di Unica Beach, la spiaggia per cani inaugurata lo scorso anno e ancora in attesa delle necessarie autorizzazioni per poter aprire i battenti quest’estate. Nei giorni scorsi, l’ex Ministro aveva preso carta e penna e scritto al Sindaco. “Ai sensi del vigente Regolamento comunale per la partecipazione popolare di questo Comune” – ha risposto oggi in una nota il sindaco Francesco Mastromauro – l’argomento “costituisce uno dei punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale convocato per il giorno 29 luglio p.v., ore 17. Sarà dunque l’Assise civica, espressione pel tramite dei consiglieri della volontà popolare, ad esprimersi al riguardo.”

“Ma i cittadini si sono già chiaramente espressi”, afferma l’ex Ministro Brambilla. “Vogliono poter andare in spiaggia con il proprio cane. Lo attestano le oltre 1000 firme raccolte, l’attenzione che l’opinione pubblica ha riservato all’argomento e le numerose segnalazioni che mi sono state inviate. Se ciò non bastasse, aggiungo alle tante voci anche la mia personale, in qualità di rappresentante delle istituzioni e di persona che non vuole privarsi della compagnia del proprio amico a quattrozampe durante le vacanze. Confido dunque che il consiglio comunale ne prenderà atto e provvederà a fare quanto necessario per la riapertura di Unica Beach, recependo, in tal modo, anche l’invito rivolto ufficialmente dalla nostra Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente insieme con l’Associazione dei Comuni Italiani, perche’ sia recepita l’ordinanza comunale tipo, da noi predisposta, volta a trasformare la città in una realtà più “animal friendly”. Aggiungo, infine, che le performance turistiche di questa bella città non potranno che migliorare, come sempre accade quando si amplia l’offerta con nuovi servizi destinati a soddisfare un numero sempre maggiore di turisti. Ricordo, infatti, che secondo Eurispes, più della metà degli italiani convive con un animale domestico. É assolutamente normale che desideri averlo al suo fianco anche in vacanza”

Rassegne stampa

siti amici